MASTER CONNECTOR HE TRUST ACTIONS!

Qual’è il “segreto” per avere successo in BNI?

Nessun segreto!

Basta l’azione!

Come ha raccontato Dario Castagna, Executive Director BNI Piemonte Sud e Riviere Liguri, poche settimane fa in un webinar riservato ai Director BNI, per aver successo con il marketing referenziale è sufficiente imparare 4 step:

  1. Coinvolgere Imprenditori e professionisti nel tuo capitolo(Invitare Ospiti)
  2. Dare Referenze
  3. Fare One to One che sviluppano opportunità di business
  4. Formazione:formarsi continuamente a migliorare i primi 3 step

In questo editoriale oggi non ho nessuna intenzione di cercare per la milionesima volta di insegnarti come “invitare ospiti”.

Desidero solo farti capire che, coinvolgere persone a conoscere il tuo capitolo, perchè possano valutare di diventare tuoi partner professionali, è lo scopo principale di BNI.

Magari sei tra quei membri del tuo capitolo che “invita” poco o nulla, si ce la metti tutta ogni settimana a cercare di fare qualche invito e hai una lista di giustificazioni a  dimostrare che tanto non funziona:

  • l’orario
  • il tempo
  • Troppo lavoro
  • Troppi problemi 
  • I figli piccoli
  • Non funziona

Il passaparola strutturato, prevede soluzioni non problemi, non è una tecnica miracolosa, ma una cultura miracolosa.

Strutturato significa farlo attraverso quello che definiamo partner referenziali, ovvero quelle alleanze che costruiamo dentro il capitolo con chi ha il nostro target market.

La domanda sorge spontanea?

Ma se fino ad oggi, su questo step, “l’invitare”non sono stato efficace, cosa posso fare?

Dare la colpa a BNI?

No

Incolpare gli altri?

No

E’ colpa mia?

No

Ma è una tua responsabilità “imparare”, migliorare.

E imparare come diventare un “maestro di connessioni” è la tua grande opportunità.

Lo puoi fare in 5 semplici passi.

Come mai alcune persone sembrano conoscere tutti? 

Come fai a diventare una di queste persone?

Scommetto che conosci qualcuno che ha un database invidiabile(anni fa lo chiamavano schedario) di imprenditori di successo, investitori,professionisti giornalisti e altro ancora. 

Ti  sarai chiesto più volte: “Come fanno?”.

Giusto?

Come fa questa persona a conoscere così tante persone e perché così tante persone, tengono cosi tanto a lei da chiamarla amica?

Ora stai pensando che il segreto risiede nell’essere bravi a stabilire contatti, a fare rete, a incontrarsi e a salutare. 

In realtà, nessuno di questi talenti spiega appieno perché questa persona abbia una rete di contatti cosi invidiabile….

Ti dico questo perchè conosco un sacco di professionisti e imprenditori in BNI, che passano il tempo ad incontrare online o in presenza ogni persona di successo che incontrano, si  collegano, le incontrano, le intervistano, ci prendono un caffè, ci vanno a pranzo o cena. 

Pensano che basta “essere di BNI”, parlarci 2/3 volte, e danno per scontato di conoscerli bene e di entrarci in confidenza.

Queste persone pensano di essere “maestri di connessione” solo per il fatto di entrare in contatto con centinaia di persone, e addirittura fanno da connettori tra questi sconosciuti.

Purtroppo queste persone commettono un errore gigantesco: entrano in contatto con molte persone, ma quei legami non si traducono in amicizie.

Sapete perchè?

Voglio essere volutamente “cattivo”!

 Il motivo è che passano così tanto tempo a raggiungere nuove persone che dimenticano di parlare con quelle hanno già parlato.

Si sono concentrano sulla quantità piuttosto che sulla qualità, e questo non è ciò che fa un vero “maestro delle connessioni”. 

Diventare un “maestro delle connessioni”  non è difficile (ma non è nemmeno cosi facile).

Oggi non è difficile costruire una rete invidiabile. 

Viviamo in una società connessa, i viaggi sono alla portata di molti e le informazioni vengono scambiate liberamente, alimentando la collaborazione e ulteriori connessioni.

Quindi, la conclusione è che entrare in contatto con gli influencer non è difficile. 

Ma trasformare queste connessioni in una relazione lo è. Richiede impegno e intenzione. 

Che tipo di impegno e intenzione?

Darsi da fare per fornire loro un valore aggiunto. 

Un“maestro delle connessioni” ha un’innata volontà di mettere in contatto coloro che conosce con gli altri. 

Vuole che i loro amici siano amici dei suoi amici e considera sempre chi dovrebbe conoscere chi. 

Vuoi imparare a farlo?

Puoi fare lo stesso, in soli dieci minuti alla settimana. 

Ecco puoi come fare.

Step 1: evidenzia un amico in difficoltà.

Pensa a coloro che già conosci. Potrebbe trattarsi di un amico, di un collega, di un mentore, di un cliente o di una persona che non conosci bene, ma che vorresti conoscere meglio.

Se hai difficoltà a pensare a qualcuno, considera chi ha un grande progetto in arrivo (un nuovo libro, un lancio o un’idea commerciale). 

Segnala una di queste persone come “amico bisognoso” e impegnati ad aiutarla presentandola a qualcun altro.

Step 2: considera chi dovrebbe conoscere.

Ora che hai evidenziato chi aiutare, pensa a qualcuno che conosci e che questa persona dovrebbe conoscere.

Potrebbe trattarsi di qualcuno che potrebbe essere d’aiuto durante l’imminente lancio della prima persona, oppure di una persona che la pensa allo stesso modo nello stesso settore. È probabile che conosci qualcuno che potrebbe esserti utile, quindi attingi alla tua rete di contatti e pianifica un incontro.

Step 3: chiedi il permesso (a entrambe le persone).

Questo passo è fondamentale, perché non c’è niente di peggio che qualcuno che invia connessioni non richieste. Non dare per scontato che queste due persone vogliano conoscersi. Chiedi il permesso a entrambi.

Invia un’e-mail al primo amico, spiegandogli con chi vorreste metterlo in contatto e perché. Una volta che la prima persona risponde e accetta la vostra offerta, invia un’e-mail al secondo amico chiedendo lo stesso.

È probabile che entrambe le persone siano felici di essere messe in contatto tra loro. In effetti, non mi è mai capitato che qualcuno mi dicesse di non farlo; tuttavia, non bisogna mai presumere.

Step 4: mettili in contatto.

Ora che hai il permesso di entrambe le persone, è il momento di includerle in un’e-mail. Quindi, salutali e ricorda loro che questa è la presentazione di cui hai parlato nel messaggio precedente. 

Presenta il  tuo primo amico, includendo una breve panoramica su chi è (e un link al sito di questa persona).

Presenta il secondo amico, includendo una panoramica di chi è e di cosa fa. 

Concludi l’e-mail consegnando loro le cose.

Step 5. Lasciali fare.

Il tuo lavoro è finito, il tuo compito è terminato.

La cosa peggiore che puoi fare ora è coinvolgere e gestire questa nuova amicizia che sta sbocciando. 

Hai fatto quello che potevi fare, quindi vai avanti con la tua vita e torna al lavoro!!

Hai preso la strada per diventare un “maestro delle connessioni”!!

Buon Lavoro!!!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

POTREBBE PIACERTI ANCHE