I ricordi

Cosa sono i ricordi?

Sono come le onde del mare!

Vanno e vengono!

Sono capricciosi e talvolta malevoli, ci riavvicinano a un momento del passato: una voce, un profumo, un suono, un momento segnato dalla tristezza o dall’allegria. 

Tutti siamo fatti di ricordi che ci determinano e ci costituiscono, essi sono le nostre radici e delineano ciò che siamo: esseri che sperimentano, crescono, maturano e apprendono.

I bei ricordi   creano connessioni con esperienze personali significative del nostro passato.

Tutti gli avvenimenti con energia positiva che abbiamo vissuto in determinati momenti della nostra esistenza hanno il potere di ricaricarci di spirito buono nel presente. 

Il mistero che si nasconde dietro questo fatto è che i ricordi positivi si possono usare per potenziare le nostre risorse nel presente.

Questo ci dimostra che spesso non siamo così lontani da dove vogliamo arrivare, che dentro di noi custodiamo già buona parte della soluzione nel nostro baule delle esperienze. 

Oggi è un Natale “speciale”, fatto di armonia, serenità normalità.

E’ un Natale dove non manca nessuno.

Anche quelle persone che ci hanno lasciato, sono qui con me, nei ricordi, e “rivedere quei momenti riempie il vuoto della “presenza”.

Oggi assaporo ogni momento, il profumo della semplicità e il rumore delle loro voci.

Questo sono i ricordi, l’abbraccio più bello alle emozioni alle persone che hanno lasciato un segno.

Oggi è un Natale come quello di 44 anni fa’, quando nel cuore della notte, uscendo dal bagno, sento dei rumori strani….li in cucina nel buio.

Mi nascondo dietro alla porta socchiusa, e sbircio nella felice speranza di vedere quel “Babbo Natale”!!

Sorpresa!!

Babbo Natale non esiste!

L’ombra era un uomo minuto, con quell’abbigliamento improbabile 

(“i mutandoni del nonno”),era quel “babbo” troppo spesso malato e a letto per quella maledetta depressione che “me  lo portava sempre lontano da me”.

Ancora sento l’emozione di vederlo distribuire le 50 bustine di Spazio 1999”!!

La sorpresa non era tanto per il regalo, ma scoprire che si era “speso” per farmi una sorpresa.

Troppo spesso ci dimentichiamo dei ricordi, o ci facciamo prendere dalla malinconia della “mancanza”.

Basto un attimo, aprire il cuore ai ricordi e sentire l’amore.

Buon Natale Alberto, sei ancora oggi il regalo di Natale più bello.

E non è “solo” quel ricordo, tanti sono i momenti semplici che mi hai donato con la tua presenza, ora li vedo e li sento tutti.

Grazie, ti voglio bene Alberto, salutami la mamma.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

POTREBBE PIACERTI ANCHE

Scarica il mio modulo 121

Vuoi scaricare il mio modulo 121? Compila il form qui sotto.

Categorie